Alimenti appiccicosi e collosi: ecco quando fare attenzione

Alcuni cibi per le loro caratteristiche di forma, dimensioni e consistenza possono divenire pericolosi se non sono adeguatamente rispettate le corrette procedure di preparazione e somministrazione. In particolar modo i formaggi freschi, come la mozzarella o quelli spalmabili, entrano sin da subito a far parte della comune alimentazione di un bambino. Per la loro estrema…

Perché è importante frequentare un corso di manovre di disostruzione delle vie aeree?

Un bambino perde coscienza in 25 secondi circa. In Italia il numero di decessi per soffocamento da corpo estraneo nei bambini si aggira intorno a 50 bambini all’anno, con la probabilità che il numero sia molto più alto perché spesso sfugge alle statistiche sia perché le informazioni utili all’identificazione del pericolo (prevenzione primaria) sono sconosciute…

Come cuocere gli alimenti e renderli sicuri?

Il nostro territorio vanta una notevole tradizione gastronomica e culinaria. La caratteristica principale della nostra cucina è infatti la semplicità nella scelta e nella composizione degli ingredienti, unita alla tipicità e alla territorialità. Negli ultimi anni l’interesse per la gastronomia si è accresciuto notevolmente, diffondendosi a macchia d’olio non più solo tra professionisti e appassionati…

La carota: come renderla innocua e introdurla nell’alimentazione del bambino

In virtù della sua consistenza la carota rientra nella categoria alimenti duri o secchi che necessitano di particolari accortezze nella loro preparazione e somministrazione a tavola, specie nell’alimentazione di bambini da 0 a 4 anni. Per il suo sapore dolciastro e delicato, è un ortaggio gradito dai bambini. Entra a far parte dell’alimentazione dei più…